“Io vi consiglio l’innocenza dei sensi!”

zarathustra_g.jpg ” Amo la foresta. Nella città si vive male: ci sono troppi libidinosi. (…) E guardate un po’ questi uomini: il loro occhio lo dice – essi non conoscono niente di meglio sulla terra che giacere con una femmina.

Hanno fango sul fondo della loro anima; e guai se il loro fango ha anche spirito! Foste almeno perfetti come animali! Ma all’animale si appartiene l’innocenza. Vi consiglio forse di uccidere i vostri sensi? Io vi consiglio l’innocenza dei sensi!

Vi consiglio forse la castità? La castità è per alcuni una virtù ma per molti quasi un vizio. Questi certo si astengono: ma la cagna sensualità guarda con invidia da tutto ciò che fanno.

Perfino sulle vette della loro virtù e fin nella fredda interiorità dello spirito li segue questa bestia e la sua insoddisfazione. E con che garbo la cagna sensualità sa mendicare un brandello di spirito, quando le viene rifiutato un brandello di carne!

Amate la tragedia e tutto ciò che spezza il cuore? Ma io diffido della vostra cagna. Vi vedo occhi troppo crudeli e gettate sguardi libidinosi verso i sofferenti. Non si è la vostra voluttà travestita e non si chiama essa forse ora pietà?

Non pochi che volevano scacciare il loro demonio sono poi finiti in mezzo ai porci. A chi la castità riesce difficile, a costui essa è da sconsigliare: perchè non diventi la via che porta all’inferno – cioè al fango ed alla fregola dell’anima!

sto parlando di cose sporche? per me non è questo il peggio. Non quando la verità è sporca, ma quando è superficiale, scende malvolentieri nella sua acqua l’uomo della conoscenza.

In verità ci sono persone profondamente caste: esse sono più miti di cuore, ridono di più e più facilmente di voi. Ridono anche della castità e domandano: “che cos’è la castità?”, “non è la castità una follia? ma questa follia venne a noi e non noi ad essa. Noi abbiamo offerto a quest’ospite albergo e cuore – e ci resti finchè vuole”

Così parlo Zarathustra.

(“Così parlo Zarathustra” –  F.W. Nietzsche) 

Annunci

~ di damianorama su settembre 13, 2007.

Una Risposta to ““Io vi consiglio l’innocenza dei sensi!””

  1. …sembra tutto tondo….che tutto ritorni sulle proprie radici…e che queste siano sempre le stesse…dando in fondo un sapore di omogeneità alla ricerca…forse leggere nietzsche ora ha un significato più ‘allargato’…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: