Il Daimon del Demos

foto-ale-e-dami-611.jpg

Quanta paura! La demagogia che scatena il demos…il populismo che sveglia il popolo… la gentilezza che sobilla la gente…ehm no questo non c’entra…

Tanti giornalisti intelligenti, partecipi, come anche tanti intellettuali, sono inciampati nell’errore più semplice, più imperdonabile in un certo senso: hanno giudicato una cosa “nuova”, nuova per loro almeno, senza informarsi. In pratica hanno giudicato, nonostante la levatura intelettuale che ne caratterizza alcuni, con la pancia. E questa cosa è stata ammessa, riconosciuta sotto il nome di “inquietudine”. Di “fastidio”.
Cos’è che inquieta Scalfari? Che infastidisce Serra?
Vedere uno solo davanti a molti…in sintonia
Scalfari parla di genesi dei totalitarismi. Capisco il perchè lo dice, ma non si è informato! Avrebbe dovuto avvicinarsi a quella folla. Chiedere perchè erano lì. Non giudicarlo da dietro una scrivania. La demagogia non è definita dal fatto che una folla si sdegni o si entusiasmi alle parole di qualcuno, ma da quale siano queste parole. Seguite un comizio di Berlusconi e uno spettacolo di Grillo, quale è demagogia?

Da quale, insomma, gli individui escono sapendo meno e da quale sapendo di più?

Berlusconi e gli altri come lui, gli uomini del “potere” insomma, vogliono dire alla gente cosa fare. La loro opinione è ciò cui si deve adeguare chi li vota. Grillo, per adesso almeno, prende informazioni dalla gente stessa, le approfondisce contattando gli esperti di ogni singolo campo e poi le ripropone alle stesse persone che ne vogliono sapere di più. E facendolo, da quel divulgatore comico che è, riesce a far ridere. Ma non racconta barzellette, intendiamoci! Fa le facce buffe parlando delle nuove tecnologie di utilizzo dell’energia, dei fondi statali ai giornali di partito, delle commistioni tra industri e politica e via così. La gente ride, è vero. Rido anch’io. Ma è l’allegria del riuscire a respirare, finalmente…

Uno dei cavalli di battaglia di Grillo è il concetto: “Tu fai politica quando vai al supermercato!. Quindi prima INFORMATI!!”

Non mi sembra un concetto demagogico richiamare la gente alla costante consapevolezza della responsabilità, delle implicazioni delle proprie scelte! Mi sembra anzi uno dei messaggi più profondamente politici, educativi e perfino filosofici che abbia sentito in Italia.

Però è rivolto a una folla da un singolo, un singolo che sbraccia, che dice “vaffanculo”, che suda e che non prende niente sul serio…

E dunque gli intellettuali semplicemente non capiscono cosa succede…vedono il contenitore popolare e pensano al populismo. Vedono che il messaggio è rivolto a centinaia di migliaia di persone e pensano che non può essere un messaggio responsabile! Perchè fino ad ora per raccogliere questi numeri c’era davvero bisogno della massa! Dello slogan. Dei messaggi semplificati.

Quello che hanno perso per strada, nonostante l’intelligenza e la cultura è che questa gente non è la gente che va in piazza normalmente a scioperare. Sono quelli che si informano, questi, gente che sa “navigare”, che sa partecipare a un forum di discussione in rete, che sa scaricare un video da YouTube. Non tutti, certo, ma una percentuale notevolissima, rispetto alle “piazze” politiche normali. Pensate che a un comizio di Berlusconi la gente capirebbe e applaudirebbe a un passaggio sul software “open source” come è successo a Bologna? (ma qualcuno è convinto che Berlusconi sappia cosa è un software open source?).

Questa è anarchia! Quella vera, l’ideale “etico”, non politico.

La responsabilità personale, ecco il messaggio anarchico. Il farsi carico delle proprie responsabilità anche e soprattutto per aiutare gli altri a farlo a loro volta per sè stessi! La prima responsabilità civica di una democrazia partecipativa reale è NON RASSEGNARSI, non pesare sulle scelte altrui con la propria inerzia.

A qualcuno sembra poco? O sembra demagogico?

Annunci

~ di damianorama su settembre 14, 2007.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: